RASSEGNA STAMPA

La Cooperativa Sociale H-ANNOZERO Onlus, nasce trent’anni fa con lo scopo di lavorare in ambito sociale ispirandosi ai principi della cooperazione. Fin dall’inizio la cooperativa opera nell’area della disabilità organizzando soggiorni per persone diversamente abili fino ad arrivare alla gestione di servizi di assistenza domiciliare, assistenza scolastica, e trasporto, in convenzione con il Municipio XV e XVI del Comune di Roma, e il distretto socio-assistenziale “A” della provincia di Frosinone.

 

Dal 2000, nell’ambito delle attività di gruppo del SAISH, presso il XV municipio ha attivato il centro, “La coperta di Linus”, dove svolge attività artistiche, culturali e sportive dirette ai diversamente abili; dal 2010 un analogo servizio si svolge nella sede presso il Comune di Alatri con i laboratori “La lampada di Aladino”.Dal 2011 cura uno sportello rivolto a persone vittime di violenza presso i servizi sociali del Comune di Alatri.

Durante questi 30 anni di attività, la Cooperativa ha realizzato spettacoli teatrali, concerti, sfilate, cortometraggi, eventi e manifestazioni a elevato contenuto artistico e culturale, “Abbiamo sempre considerato l’arte, uno strumento privilegiato per favorire l’integrazione e la socializzazione, nonché sviluppare le potenzialità di esprimersi attraverso linguaggi universali” spiega la Presidente della Cooperativa Maria Elena Striano.

 

Il progetto “SU X LE SCALE” concepito dalla H-ANNOZERO, è finalizzato a favorire l’integrazione di persone diversamente abili attraverso il linguaggio musicale. Coadiuvati dalle capacità tecniche degli operatori della cooperativa e di alcuni volontari, i ragazzi affrontano un percorso che li porterà a scoprire e approfondire le basi musicali, fino ad arrivare a esibizioni pubbliche e alla composizione di brani propri.

Gli obiettivi primari del progetto sono: sviluppare la creatività, accrescere l’autostima, migliorare il rapporto con se stessi e gli altri, sfruttare la musica per esprimere emozioni.

Da circa un anno abbiamo avviato i primi step del progetto, in altre parole la creazione di una Band musicale-integrata e la realizzazione di diverse esibizioni live, tra cui un evento totalmente dedicato all’integrazione.

 

La band musicale integrata gli “Scooppiati” è composta di 12 elementi, 6 normodotati e 6 diversamente abili: Marco Biondi (batteria, volontario), Giuseppe Salis (Basso, operatore h-annozero), Andrea Curatolo (Chitarra e direzione artistica, operatore h-annozero), Raffaele Annunziata (Chitarra elettrica, operatore h-annozero) Rosanna Benedizione (voce, operatore h-annozero) Santo Curatolo (fisarmonica, volontario) Federico Zattini, Fausto Simonetti (percussioni, utenti) Palmerino Cardinale (chitarra acustica, utente), Stefano Bani (chitarra elettrica, percussioni, utente) Alessandro Tognazzi e Manuela Crisafio (Voce, utente).

La Cooperativa Sociale H-ANNOZERO ha organizzato il 22 settembre 2012 lo spettacolo: “INTEGRARE TRA IL DIRE E IL FARE….”, l’evento, patrocinato dal municipio XV e dalla Regione Lazio, si è svolto presso il Teatro San Raffaele, dove sono state presentate diverse realtà del panorama artistico integrato tra cui esibizioni di danza, musica, sport con la partecipazione straordinaria della FRANCESCO TOTTI SOCCER SCHOOL che ha collaborato all’iniziativa. Il capitano Francesco Totti ha regalato la sua maglia con relativa dedica che durante la serata è stata sorteggiata tra il pubblico. La manifestazione è stata sponsorizzata dalla EMATOS-FIDAS Associazione Volontari Donatori Sangue del Fatebenefratelli-isola Tiberina, sempre molto attenta alle tematiche del sociale e da sempre vicina al mondo della disabilità.

Nella edizione del TG3 regionale è stato mandato in onda un servizio relativo la serata.

Il progetto seguirà con creazione di brani originali, produzione di un cd audio, altre esibizioni LIVE per continuare a rafforzare il contatto con il pubblico e dare maggiori stimoli ai nostri ragazzi.

Obiettivo Finale del progetto SU X LE SCALE è realizzare a Roma un CENTRO POLIFUNZIONALE INTEGRATO DI ATTIVITA’ ARTISTICO-SPORTIVE. Una location che diventi motivo di aggregazione nel quartiere e di integrazione attraverso l’attività artistica e sportiva con il raggiungimento del benessere psicofisico dei nostri ragazzi.